La Compagnia del Libro - Gruppo del Tasso

Vai ai contenuti

Menu principale:

La Compagnia del Libro

Giallo tricolore. Tre autori, tre detective, tre città.


A cura di Silvia Lambertini e Alberto Amorelli.
Dalle nebbie di Modena, con suggestive parentesi nella nostra cittadina, passando per un quartiere di Milano fino ad arrivare alla bella ed assolata Catania, faremo un viaggio nel giallo made in Italy; Gianni Biondillo, Giuseppe Pederiali, Silvana La Spina ci portano in giro per l'Italia del giallo meno conosciuta. L'ispettore Michele Ferraro, il commissario Camilla Cagliostri e il commissario Maria Laura Gangemi, tre personaggi incredibilmente umani con debolezze e problemi come noi tutti, tre sbirri che cercano sempre e comunque di dare il tutto per tutto per risolvere i casi che li vedono protagonisti. Lombardia, Emilia Romagna, Sicilia esiste un filo giallo che unisce queste realtà così differenti?

Gioventù bruciata. L'America dimenticata di C. Bukowski, JD. Salinger e J. Fante


“Siamo stanchi degli eroi. Lasciano il tempo che trovano.” Lunedì 2 aprile, alle ore 17, presso il Teatro Anatomico della Biblioteca Comunale Ariostea, Alberto Amorelli e Silvia Lambertini dell'Associazione Culturale "Gruppo del Tasso" ci parlano di veri e propri anti-eroi, di Charles Bukowski, John Fante e JD Salinger, splendidi e decostruttivi scrittori di quell'America dimenticata che nessuno ama ricordare. Ed ecco le storie di tre personaggi d'eccezione, Arturo Bandini, l'eroe dei due mondi, Henry Chinaski votato alla distruzione, e l'introverso e controverso Holden Caulfield. “Panino al Prosciutto”, “Aspetta Primavera, Bandini” e “Il Giovane Holden” con questi tre romanzi, che li vedono protagonisti, si seguiranno le vicissitudini di quei dissacranti cantori della controversa America dagli anni Trenta agli anni Cinquanta. Le letture saranno di Linda Morini, Elisa Orlandini e Matteo Pazzi.

Delitti tra le righe: Agatha Christie e i suoi romanzi minori


“Chi ha ucciso una volta, quasi sempre ricade nel delitto; non fosse che per tentare di assicurarsi l’impunità.” Questo ci insegna la grande Agatha Christie , scrittrice che non ha certo bisogno di presentazioni e che in questo pomeriggio Alberto Amorelli e Silvia Lambertini proveranno a raccontare, partendo dai libri che sono stati definiti minori, ma che tali non sono di certo. Si parlerà dei metodi investigativi, grazie all'apporto della criminologa Chiara Galloni, della narrazione, dei luoghi, dei personaggi e del perché Agatha Christie a cinquant’anni di distanza sia ancora la regina indiscussa dei libri gialli. Si parte da “Dieci Piccoli Indiani” passando per “Le due verità” per fare un piccolo viaggio attraverso i romanzi che non hanno come protagonisti il leggendario Hercule Poirot e la famosa Miss Marple.

Un inverno rosa.


Consigli di lettura per trascorrere i pomeriggi invernali in compagnia di autrici che hanno segnato la storia della letteratura femminile.
Nove autrici, nove libri, nove tra lettori e lettrici, un pomeriggio presso la sede della Biblioteca Ariostea: lunedì 23 gennaio, alle ore 17, Alberto Amorelli e Silvia Lambertini celebrano l’inverno… con un pomeriggio in rosa!
Per un inverno tutto femminile ecco i libri che avreste dovuto mettere sotto l'albero.
Vengono presentate opere di autrici differenti. I lettori possono estrapolare e leggere brani scelti del loro “libro preferito”, in una carrellata di scrittrici che vanno da Harper Lee fino ai premi Nobel per la letteratura Toni Morrison e Doris Lessing,
passando da giallisti dello stampo di Fred Vargas e la nuova promessa Scarlett Thomas.

A cura di Silvia Lambertini e Alberto Amorelli dell’Associazione Culturale Gruppo del Tasso.

Federico Lanzoni ha frequentato il corso di laurea in Psicologia all'Università di Padova e lavora presso alcune emittenti radiofoniche.

A cura dell’Associazione Culturale Il Gruppo del Tasso

Alexander McCall Smith. Il giallista dei sentimenti


Il secondo appuntamento con “La Compagnia del libro” è dedicato alle opere dell’eclettico scrittore e giurista zimbabwese di origini scozzesi Alexander McCall Smith. Rinomato esperto di diritto applicato alla medicina e alla bioetica, molto conosciuto per la serie di racconti con protagonista la detective “Precious Ramotswe”, responsabile della “Ladies' Detective Agency”, ha affascinato anche Anthony Minghella - regista de “Il Paziente Inglese” e “Il Talento di Mr. Ripley” - che a tale riguardo ha dichiarato “di essere rimasto incantato dal personaggio di Precious Ramotswe e dal sottile humour dell’autore, così capace di evocare una cultura". E' proprio questa duplicità di McCall Smith ad aver decretato la sua fortuna letteraria, se da un lato nei romanzi della serie “No 1. Ladies Detective Agency”, attraverso gli occhi della signora Ramotswe, ci racconta un mondo lontano e affascinante come l'Africa, nei romanzi del “Club dei Filosofi Dilettanti”, grazie alle pacate e filosofeggianti vicende di Isabel Dalhousie, ci accompagna in una Edimburgo contemporanea, città che ama profondamente e che ci racconta anche nella serie “44 Scotland Street”, con le storie degli strampalati inquilini di un palazzo nella parte bohémien della New Town. Due anime per un grande scrittore che ama destreggiarsi tra i moti dell'animo e del cuore di noi tutti: Alexander McCall Smith, il giallista dei sentimenti.

A cura di Alberto Amorelli e Silvia Lambertini dell'Associazione Culturale Gruppo del Tasso. Letture di Alessandro Tagliati.

Gli anti Stieg Larsson



La letteratura nordica contemporanea si è conquistata un buon seguito tra i lettori sia in patria che all’estero, in particolare i polizieschi della serie “Millenium” di Stieg Larsson hanno “invaso” il mercato del genere in oltre trenta paesi europei con oltre otto milioni di copie vendute. Ma il panorama oggi - i suoi fan non si arrabbino - non si esaurisce con le opere del giornalista e scrittore svedese prematuramente scomparso. Questo appuntamento si propone dunque di far incontrare gli appassionati anti-Larson e coloro che hanno la curiosità di entrare in una “Compagnia del libro” in formazione alla scoperta degli scrittori mordici “anti-Larson”. Presentano Alberto Amorelli e Silvia Lambertini. Letture di Alessandro Tagliati. A cura dell'Associazione Culturale Gruppo del Tasso.

I libri dell'estate. Nove consigli di lettura



Il libro nell'estate diventa quasi una parte integrante delle giornate, che si sia in spiaggia o su un dolce prato di montagna, diventa un'estensione del braccio. Cosa leggere allora? L'ennesimo bestseller campione di incassi, ma spesso privo di contenuti, oppure qualcosa di nuovo, di più originale? Perché non leggere libri che diventino davvero dei compagni di viaggio? Ma come scegliere? Questo appuntamento, attraverso diversi generi letterari in compagnia di autori italiani e stranieri, vuole offrire una prima risposta. Non sarà necessario sfogliare clandestinamente in libreria le quarte di copertina di un tomo piuttosto che di un altro, basterà lasciarsi condurre. Lo scrittore e poeta Alberto Amorelli presenterà nove libri, che non possono assolutamente mancare nella biblioteca estiva di alcuno, coadiuvato da nove voci, nove ospiti, tanti quanti sono i libri. Alcuni saranno forse già noti, e si potranno riscoprire, altri magari saranno assolute sorprese. Lettori: Matteo Bianchi, Dario Deserri, Giovanna De Simone, Federica Graziadei, Silvia Lambertini, Linda Morini, Matteo Pazzi, Eleonora Rossi, Alessandro Tagliati.

FRED VARGAS.

Alla scoperta della scrittrice anti-Cornwell.



Giovedì 24 febbraio, ore 17, presso la Sala Agnelli della Biblioteca Comunale Ariostea, il Gruppo del Tasso organizzerà il primo incontro del circolo letterario dedicato a questa scrittrice tanto letta. A cura di Alberto Amorelli e Silvia lambertini, e con la partecipazione straordinaria del Commissario Adamsberg (Alessandro Tagliati).

Perché Fred Vargas ha così tanto successo? In un momento in cui spopola il giallo nordico, l’autrice francese che utilizza uno pseudonimo maschile, è un’autrice di indiscusso successo tra un vastissimo pubblico. Scopriamo il perché della sua semplicità e quali sono gli illustri precedenti narrativi della poliedrica Fred. Cercheremo di capire le ragioni del suo più illustre personaggio, il commissario Jean-Baptiste Adamsberg, come mai da semplice personaggio di carta è diventato quasi un icona del genere. Cosa rende Adamsberg uno dei più riusciti personaggi seriali degli ultimi anni? Quali sono i motivi del successo di Fred Vargas? Perché piace così tanto? Parliamone insieme in un incontro a lei dedicato, senza dimenticare la gradita presenza di Adamsberg in persona.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu